Sermig

Progetto Fenix

Un'educazione di qualità per i bambini e i ragazzi di Haiti

Paese: Haiti
Partner
: Salesiani di Haiti, Comune di Cherasco, Università degli Studi di Torino, OAF di Torino
Località: Cap Haitien e Port Haitienne
Periodo: 2010 - 2012 e a continuare

Contesto: Il terremoto ad Haiti ha aggravato la situazione di una nazione che versava in situazioni già disastrose. Haiti è il Paese più povero e più densamente popolato del continente americano e dell'intero emisfero occidentale (è al 149° posto su 182 Stati nella graduatoria dello sviluppo umano dello UNDP). Presenta inoltre una lunga serie di tragedie naturali e sociali legate alle vicende storiche e politiche. Quasi la metà della popolazione è costituita da bambini e ragazzi, che necessitano di aiuto, protezione e di un sistematico accompagnamento educativo. I minori infatti spesso sono “in strada” in cerca di mezzi di sussistenza, vivono in contesti precari, caotici e spesso violenti, mancano di scolarizzazione, sono privi di figure adulte di riferimento. 

Finalità: Gli aiuti successivi al terremoto 2010 hanno focalizzato l’attenzione in un primo momento sui bisogni primari della popolazione, per tentare di garantirne la sopravvivenza. È però urgente passare da una pianificazione legata al soccorso ad una che riprenda a sostenere uno sviluppo integrale dei minori, per favorire un reale sviluppo del Paese.
Molte delle attività a favore dei minori in Haiti sono state realizzate grazie all’impegno delle opere salesiane, oggi gravemente colpite dal disastro naturale. Il presente progetto si propone dunque di sostenere le attività da lungo tempo avviate in Haiti dai salesiani in un momento di difficoltà, con: a) un intervento finalizzato a garantire la rimotivazione all’apprendimento e l’alfabetizzazione di bambini gravemente deprivati e oggi sottoposti a ulteriori fattori di rischio per via del terremoto;
b) un intervento rivolto agli adolescenti per favorire l’integrazione sociale e lo sviluppo della progettualità personale per la transizione alla vita adulta.

Realizzazioni: Due ricercatori dell’Università di Torino nel mese di agosto 2011 hanno avviato nella Lakou di Cap-Haitien, un laboratorio per lo sviluppo cognitivo e motivazionale dei 45 bambini di strada accolti dalla struttura salesiana. Il Progetto, denominato Fenix, si propone di favorire l’acquisizione delle competenze essenziali di letto-scrittura, attraverso un percorso che si avvale di software didattici e giochi concreti per la prima alfabetizzazione e lo sviluppo cognitivo. L’esperimento pilota realizzato ad agosto ha consentito di formare anche l’insegnante, che si è occupata di avviare in maniera sistematica  l’intervento con 9 gruppi, da 5 alunni ciascuno, che lavorano dal lunedì al giovedì, alternandosi nel laboratorio Fenix, per un’ora e mezza ciascuno. L’attività ha riscosso un gran successo e la valutazione del Progetto da parte degli educatori e del direttore della casa è molto positiva. I bambini si coinvolgono molto, specie nelle attività condotte con strumenti digitali, e mantengono buoni livelli di impegno e attenzione. Gli alunni stanno attualmente affrontando gli esami del primo semestre.

Erogazioni: 5.000

Beneficiari: 45 bambini direttamente coinvolti, due comunità beneficiate