Sermig

La Gioia di rispondere Sì


Andiamo…

A Torino, a San Paolo del Brasile,
a Madaba in Giordania
e là dove il Signore vuole mandarci,
a Pechino, a Roma, a New York…
andiamo…
…perché il Signore Gesù
ha scelto di mandarci
…per amarLo, convinti che, in noi,
Lui traspare ed evangelizza
…con il desiderio di diventare
uomini e donne di preghiera e di azione,
vivendo alla sua Presenza
ventiquattro ore su ventiquattro
…per essere un segno visibile della sua bontà
…per portare il carisma della speranza
e la spiritualità della Presenza,
che il Signore ha donato alla Fraternità
…con la volontà di fraternizzare
con gli amici che incontriamo,
ma senza perdere la nostra identità
e vivendo la fedeltà
alla missione universale della Chiesa,
guidata dal Santo Padre
…con il desiderio di aiutare,
pur con la nostra pochezza, i nuovi amici,
con la disponibilità ad essere da loro aiutati,
vivendo sempre rapporti di sincerità
…per realizzare con gioia, ordinatamente,
la volontà del Signore,
attraverso l’obbedienza
ai responsabili della Fraternità
e al vescovo locale
…perché ogni Arsenale, nella sua diversità,
abbia lo stesso volto dell’Arsenale di Torino,
dove ci condividiamo
con i giovani e i più poveri
…per continuare a vivere
in armonia con i nostri tempi, i nostri ritmi,
il nostro corpo,
alla presenza del Signore,
con la certezza che la Madonna
ci proteggerà sempre in questa missione.

«Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,19-20).