Sermig

Progetto "Nomadi" - Bangladesh

Crescere consapevoli del proprio valore, crescere nelle capacità

Paesi: Bangladesh, India, Filippine
Partner: Don Renato Rosso
Località: Khulna, Bangladesh; Rajastan, India; Maluso e Basilan, Filippine
Periodo: 1998-2006

Contesto: India e Bangladesh sono le terre di origine dei popoli "zingari"; e, divisi in centinaia di gruppi con culture e stili di vita diversi, ne vivono qui alcuni milioni.
Con 162 milioni di abitanti su una superficie che è metà dell’Italia, la tragedia del Bangladesh non sono i cicloni che periodicamente lo devastano, ma la povertà. L’India marcia velocemente verso il progresso, ma il passo della maggior parte della sua gente è assai più lento e l'ha finora lasciata nella sofferenza. Donna con bambinoIn questo scenario i nomadi hanno conservato la loro cultura, pur dovendosi adattare ai cambiamenti, per avere di che sopravvivere giorno dopo giorno. Pescatori che vivono spostandosi sui fiumi, pastori che si spostano sui pascoli, lavoratori a giornata, gruppi che girano nei villaggi a proporre spettacoli o cure naturali, altri che vivono precariamente accanto alle periferie. Vite semplici, autentiche; minate da miseria e malattia.
Senza perdere se stesse, quanto nella loro cultura è un valore umano – il valore della famiglia che comprende tutto il gruppo come figli e fratelli, il cercare la vita e non il surplus da accumulare… -, queste comunità hanno bisogno di strumenti per darsi delle nuove prospettive, di persone che li facciano propri e le aprano consapevolmente ad un futuro.

Finalità: La vocazione di don Renato Rosso, missionario tra gli zingari dell’Asia, è particolare.
Testimone dell’amore evangelico, rispettoso del credo e della cultura di ognuno, segue questi “ultimi tra gli ultimi” promuovendo al meglio l’umanità di tutti.
Lo strumento privilegiato di cui si serve è la scuola, non tanto fatta di strutture, quanto di persone.
Le sue sono scuole che viaggiano con la gente, povere e preziose, tagliate sui tempi e sulle esigenze della vita per far crescere bambini, giovani, adulti nella consapevolezza del proprio valore perso­nale e poi nella capacità di affrontare le sfide della vita di ogni giorno

Realizzazioni:
- Bangladesh: scuole “viaggianti” - su barche soprattutto - per la gente della etnia Jajabor che vive e si sposta nel delta del Gange. Sostegno alle spese per insegnanti, loro formazione, e materiali per offrire istruzione e animazione personale e comunitaria. Aiuto per necessità di base ed emer­genze sanitarie
- India: scuole itineranti per la gente della etnia Bhil, nomadi pastori nel Rajastan. Sostegno alle spe­se per gli insegnanti, loro formazione, materiali scolastici e formazione di animatori comunitari
- Filippine: realizzazione di un centro comunitario; attrezzature scolastiche, dispensario per la po­polazione Bajau - nomadi del mare - a Maluso, Basilan. Sostegno salari insegnanti e personale sanitario; sostegno scolastico e avvio animazione comunitaria in varie località abitate dai Bajau
- Programmi di pre-scuola e successivo inserimento nella scuola pubblica col sostegno di doposcuola, oltre che aiuto per le spese di frequenza e per alimentazione. In questo modo si può puntare all’inserimento dei ragazzi nelle scuole statali, ma finalmente con piena dignità, non da miserabili e emarginatiBimbi a scuola

Erogazioni: Euro 475.800

Valore globale invii di materiali e tecnologie: Euro 3.800

Beneficiari: Alcune migliaia di bambini e adolescenti, le loro famiglie e comunità