Sermig

La rivoluzione dei calzini

di Andrea Go - Tra le numerose pieghe della vita è meraviglioso scorgere i messaggi “oltre” che la vita ci propone.
Ci sono intuizioni che per quanto folli siano, danno un senso al nostro presente. Facilmente destinate ad essere incomprese per qualche motivo dal mondo, sono dotate di un senso di vittoria solo nostro!
Dopo questa incomprensibile introduzione, vorrei narrarvi una storia. Due mesi fa circa mi trovavo di fronte al mio armadio. Con esso combatto una battaglia che dura da anni. È una battaglia per l’ordine, la semplicità e l’essenzialità. Era un uggioso mercoledì qualunque quando aperto il cassetto dei calzini mi accorgo che sono tutti spaiati… circa un centinaio.

Cerco invano una coppia di banalissimi calzini neri, o meglio cerco invano una coppia di calzetti qualsiasi, ma continuo a pescarne uno a pallini e uno a righe, di winnie the pooh e di spider man, calze rosse, calze infradito da samurai, gialle, amaranto e di fustagno, ma nessuna di esse è dotata del suo fratello.
Passano i minuti, forse le ore, il tempo sembra sospeso... al che, eccola arrivare… è la rivelazione!! Sento una voce… è quella di mio nonno: «Dove sta scritto figliolo che tu debba mettere due calze uguali… non perdere la tua vita passando tempo prezioso a cercare il fratello della calza... forse il destino dell’universo subirà qualche variazione a causa delle tue calzette? Non ti perdere nelle cose del mondo… vola in alto… lascia che sia il fato a decidere, chiudi gli occhi, prendine due a caso e capirai!». Grazie nonno ora comprendo!

Poco importa che io abbia il pantalone corto e mi ritrovo con una calza leopardata e una verde di Hulk, ciò che conta è che ho finalmente capito il senso della vita e alla tua domanda nonno rispondo dentro il mio cuore: «No nonno, il destino dell’universo non dipende dalla mie calze… per fortuna!».

Andrea Gotico
ORZATA CON LATTE
Rubrica di NUOVO PROGETTO