Sermig

A proposito del vestito

di Anna e Raffaele Schipani - Se improvvisamente vi chiedessimo: quanto tempo impiegate a decidere quale vestito mettervi? Con quale criterio lo scegliete? Oltre a pensare che siamo impazziti, che cosa rispondereste? Questo è un tema interessante, da sempre e forse oggi più che mai.

Il vestito è il prolungamento del nostro corpo, è collegato alla nostra identità. Per chi ci incontra e ci osserva è il primo modo di entrare in relazione con noi prima ancora di rivolgerci la parola. E possiamo decidere se usarlo come una maschera, per apparire ciò che in fondo non siamo o per comunicare la verità di noi stessi. Forse qualcuno dirà «a me non interessa, io prendo la prima cosa che mi capita e me la butto addosso», ma anche questa è una scelta. Il lavoro che facciamo, il luogo in cui ci troviamo, i servizi che dobbiamo svolgere, richiederanno un abbigliamento adeguato.

E che cosa ci guiderà nella scelta: la moda, la sensualità o la consapevolezza di noi stessi e il desiderio di lasciar trasparire la bellezza di un amore realizzato? La risposta è racchiusa in un’altra domanda: che vita sto vivendo, che cosa voglio testimoniare con la mia vita? E sì, perché se noi viviamo in modo unificato, senza separare le cose materiali da quelle spirituali, anche un gesto apparentemente banale come quello di vestirsi, lascia trasparire il fondamento della nostra vita.

Ricordiamoci che chi ci incontra ci guarda e anche i nostri figli ci osservano e prima ancora delle nostre parole arriva forte e chiaro il messaggio della nostra presenza. A chi vive l’esperienza della fede, san Paolo ricorda che «… quanti siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo» e questa è una grande responsabilità, essere di Cristo significa lasciar trasparire la luce della vita nuova che abbiamo ricevuto, allora il nostro vestito potrà parlare anche di questo.

L’abito non fa il monaco, ma sicuramente racconta chi siamo, chi abbiamo incontrato e in che direzione stiamo camminando.

Anna e Raffaele Schipani
THE FAMILY
Rubrica di NUOVO PROGETTO