Sermig

San Paolo: la Parola chiede ospitalità…

Sabato 12 settembre, all'Arsenale della Speranza di San Paolo, è iniziata la 5ª Veglia di lettura della Parola di Dio che quest’anno, oltre ad essere “continua” si è fatta anche itinerante, quasi metafora di un cammino per “mettersi nei panni” di Dio, un Dio che “viene da fuori”, che resta sempre un po’ straniero, diverso, povero, costretto a chiedere accoglienza... ma che è vivo e dunque, si muove.

Fino a sabato 19, giorno della chiusura dell’iniziativa, sarà una settimana segnata da questo stile errante: arrivando da “ospiti”, un gruppetto di amici dell’Arsenale bussa alla porta di decine di parrocchie, comunità, scuole, case di accoglienza, luoghi di lavoro sparsi nella città, per sostare alcune ore insieme a chi ci ospita, in ascolto della Parola di Dio.

Quest’anno i libri letti sono i Sapienziali: centinaia di persone si alternano nella lettura di Giobbe, Salmi, Proverbi, Qoèlet... In una metropoli che impone i ritmi di una corsa sempre più frenetica, la Veglia di lettura fa sì che sia invece la Parola a dettare i tempi, con il suo “linguaggio dolce” (Pr 16,21), le sue “parole gentili” (Pr 16,24), ma anche con le sue asprezze e le sue ripetizioni. Almeno per alcune ore è la Scrittura ad essere “signora”, offrendo tutta la sua sapienza e la sua luce.

Ed è proprio la luce il motivo conduttore dello scenario di fondo, allestito, ancora una volta, con il prezioso aiuto degli ospiti dell’Arsenale. A partire dal Salmo 118 (v. 105), “Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino”, il Salone centrale dell’Arsenale è stato decorato con lampade artigianali, candele, fili luminosi… Il luogo destinato alla lettura – protetto da una tenda anch’essa illuminata, esprime l’invito a “dar voce” alla parola: il lettore “non ha volto”, ma se ne ascolta la voce che proclama la Parola e da dove viene la Parola, viene anche la luce che guida i passi di chi legge e di chi ascolta.

La Veglia, avviata all'Arsenale con la voce di Dom Carlos Lema Garcia, vescovo referente per il Settore della Gioventù della Diocesi di San Poalo, continuerà “itinerando” tutta la settimana, sino alla chiusura, sabato sera, sempre all'Arsenale, con la voce dell’Arcivescovo Dom Odilo Pedro Scherer.

La Fraternitá del Sermig a San Paolo

* Ogni anno, negli Arsenali ci proponiamo una veglia di lettura continua di uno o più libri della Sacra Scrittura. La prima si è svolta proprio all'Arsenale della Speranza di San Paolo in Brasile il 21 settembre 2011, quando abbiamo accolto la Croce e l'Icona della Giornata Mondiale della Gioventù, in preparazione alla GMG di Rio 2013.

Vi proponiamo alcune foto delle tappe svolte sinora.