Sermig

Dove arriva l'amore

"Dove c'è amore non c'è paura". Sabato scorso a Piacenza è stata proclamata beata sr. Leonella Sgorbati, missionaria della Consolata uccisa in Somalia nel 2006. Suor Leonella é spirata ripetendo per ben tre volte la parola "perdono", mentre la comunità musulmana che frequentava la missione faceva la fila per donarle il sangue nel tentativo di salvarle la vita.

Le sue consorelle, di cui molte giunte in Italia per l'occasione, hanno voluto ricordarla anche a Torino, dove c'é la casa madre dell'Istituto missionario, in un incontro dell'Università del Dialogo all'Arsenale della Pace. Hanno portato una testimonianza diretta del suo cammino verso la santità sr. Joan Agnes Njambi Matimu, superiora della regione DELK, (che comprende i territori di Djibouti - Etiopia - Liberia - Kenya), ex allieva di suor Leonella nella scuola per infermiere, sr. Marzia Feurra, della comunità dove viveva sr. Leonella e sr. Gianna Irene Peano, che ha raccolto le sue ultime parole. Al termine della serata, Ernesto Olivero ha consegnato loro il Premio Artigiano della Pace 2108 intitolato alla sua memoria:












A suor Leonella Sgorbati martire


Una persona come te

non muore

ci lascia il suo sì,

l’amore che ha vissuto.

Il dono di sé

che porta frutto.

Ernesto Olivero



 Foto: Renzo Bussio

View this photo set on Flickr